Presentato l’estate scorsa (qui la notizia), abbiamo avuto modo di provare l’interessantissimo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM, versione aggiornata di uno degli obiettivi più amati e apprezzati della serie L. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

Nella confezione, oltre all’obiettivo dotato dei relativi tappi anteriore e posteriore, troviamo il paraluce, un’elegante custodia per il trasporto e la guida rapida di utilizzo.

Primo impatto

Il Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM è un teleobiettivo abbastanza compatto e leggero, di qualità elevata e un’apertura massima f/2.8, costante per l’intera escursione dello zoom che consente il doppio della luce rispetto a un obiettivo f/4, garantendo riprese ottimali anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Lo stabilizzatore ottico d’immagine compensa qualsiasi effetto mosso causato dal movimento della fotocamera, mentre il motore USM ad anello offre una messa a fuoco silenziosa e velocissima.

L’EF 70-200mm f/2.8L IS III USM è dotato di guarnizioni che lo rendono resistente a umidità e polvere e integra elementi anteriori e posteriori con rivestimento alla fluorite, facili da pulire.

Caratteristiche principali

Struttura obiettivo (elementi/gruppi): 23/19
Num. di lamelle del diaframma: 8
Apertura minima: 32
Distanza minima di messa a fuoco (m): 1,2
Ingrandimento massimo (x): 0,21 (a 200 mm)
Apertura massima: f/2.8 costante
Informazioni sulla distanza:
Stabilizzatore d’immagine: a 3.5 stop
Attuatore AF: USM ad anello
Resistenza all’umidità e alla polvere:
Accessori Copriobiettivo: E-77II
Paraluce obiettivo: ET-87
Custodia per obiettivo: LZ1326
Dimensioni / Peso: 88,8 x 199 mm (diametro x lunghezza) / 1480g

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here