Grazie all’ufficio stampa Canon, abbiamo ricevuto in prova un prodotto non recente ma sempre molto attuale e interessante, la videocamera Canon LEGRIA mini.

Confezione

Nella confezione, oltre alla videocamera, troviamo la batteria, il caricatore, il cavetto usb, un laccetto da polso e il manuale di istruzioni.

Costruzione

La Canon Legria Mini colpisce subito per la compattezza e leggerezza e per l’ampio LCD touchscreen da 2,7 pollici snodato. Sul lato destro troviamo l’interruttore di accensione/spegnimento, lo sportellino che nasconde lo slot HDMI e l’ingresso DC IN, il pulsante per la riproduzione di foto e video. Sul lato sinistro troviamo il pulsante per l’avvio della registrazione, lo sportellino che nasconde lo slot per la microSD e lo slot miniUSB. Sul lato posteriore troviamo il supporto retrattile, l’alloggiamento per la “vite” di un cavalletto e lo sportellino per l’alloggiamento per la batteria.

Uso

La Legria Mini è pensata per chi cerca un modo facile e veloce per creare e condividere i propri video; la videocamera infatti è dotata di connettività wifi, così da poter caricare direttamente i propri video su youtube, e di uno stand orientabile fino a 60° per poter reggere la cam e poterci riprendere senza aver bisogno di un cavalletto, il display orientabile verso di noi, permette di poterci riprendere al meglio.

Vista la compattezza e la portabilità, la Legria Mini, potremmo portarla sempre con noi, stando però attenti al tipo di uso, visto che non c’è nessuna protezione contro acqua e polvere.

Utilizzare la Legria Mini è davvero facile e immediato, basta spostare l’interruttore su ON e in un attimo avremmo la videocamera pronta. I video vengono registrati in FULL HD a 25fps tramite l’obiettivo f/2.8 con sensore da 12.8 megapixel e una visuale di 180° (fino a 170° per le foto).  Tramite la funzione zoom è possibile ridurre la visuale a 71° (78° per le foto).

Ma la vera particolarità della Legria Mini, oltre all’ampio display orientabile, è lo stand retrattile presente sotto la videocamera. Con tale supporto potremmo effettuare delle “auto-riprese” o riprese “a mani libere“, comodo per recensioni o video riprese da condividere su youtube direttamente dalla videocamera grazie alla connessione wifi presente.

Un’altra possibilità per girare video con la Legria Mini è avvitandola ad un supporto per poter effettuare video in movimento e con l’obbiettivo a 180° avremmo delle riprese senza dubbio affascinanti.

E’ presente anche un’app per il controllo remoto della videocamera tramite smartphone, ma per il momento è disponibile solo per iOS, anche se noi non siamo riusciti a farla funzionare con un iPad.

Conclusioni

La Canon Legria Mini è un dispositivo molto interessante ma al tempo stesso particolare e non per tutti, anche per via del prezzo, che attualmente oscilla tra i 240 e i 280 euro, certamente non alla portata di tutti.

Alla videocamera ci si abitua abbastanza in fretta e la compattezza e leggerezza aiutano molto in fase di ripresa. Nonostante la posizione non “standard” di ripresa, proprio grazie al peso contenuto, possiamo fare lunghe sessioni di ripresa senza stancarci.

Forse l’unico neo è la poca durata della batteria, che nei nostri test ha superato di poco l’ora di utilizzo, davvero un peccato perchè fare video con questa videocamera è davvero divertente. Se sono previste lunghe escursioni meglio premunirsi di qualche batteria supplementare in più.

Video

Di seguito due brevi video girati con la Canon Legria Mini, in modalità standard (180°) e in modalità zoom (70°)

Modalità standard

Modalità Zoom

Conclusioni

La Canon Legria Mini è sicuramente unica nel suo genere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here