Recensione Canon M6

La Canon M6 è una mirrorless di fascia media, che va ad inserirsi in un frangente molto affollato per quanto riguarda tale categoria. Nella nostra prova abbiamo avuto modo di testarla con due ottiche, il 18-150mm f 3.5/6.3  e 22mm f/2.

Confezione

Il contenuto della confezione è abbastanza standard, infatti troviamo il caricabatteria, il cavo USB, il copri obiettivo, la tracolla, il paraluce e la manualistica.

Costruzione

Il livello costruttivo, è davvero ottimo nonostante il corpo sia davvero compatto, presa in mano sia ha un senso di compattezza davvero ottimo. Sul lato sinistro(impugnando la macchina per lo scatto), abbiamo l’interruttore per far uscire il flash e lo sportellino per il microfono esterno, molto richiesto dai videomaker e porta micro USB.

Sull’altro lato troviamo, ingresso mini HDMI e per lo scatto remoto. Sulla parte inferiore troviamo il classico attacco per cavalletto, sportellino per la batteria, scheda SD e la zona NFC.

La Canon M6 pesa circa 390gr batteria inclusa e scheda di memoria, peso davvero contenuto se si pensa alle varie reflex che con il solo corpo macchina arrivano al kg senza problemi.

Nella parte superiore, troviamo il flash integrato, i due microfoni direzionali stereo, slitta per flash esterno o accessori, pulsante di scatto, ghiera per la modalità di scatto e compensazione dell’esposizione.

Oltre a queste due, ne troviamo una sotto quella per la compensazione ed un’altra intorno al pulsante di scatto. Lo spazio è stato gestito davvero bene, ma con tutte queste ghiere in uno spazio cosi piccolo, all’inizio si fa un po’ fatica per ricordarsi quale ghiera regola cosa, considerando che a seconda della modalità di scatto selezionata, cambiano di funzione.

Sul retro troviamo un bel display da 3”, touch, articolato e ribaltabile, diversi pulsanti, tra cui quello per la registrazione video, ed un’altra ghiera verticale. La costruzione e i materiali utilizzati sono davvero di ottimo livello garantendo un buon mix tra metallo e gomma per una presa salda.

Il display è davvero di buon livello con 1 milione di punti di risoluzione, con buona visibilità anche sotto la luce diretta del sole. Il touch risponde bene a parte qualche volta che si è impuntato durante lo scorrimento delle foto, ma la maggior parte delle volte ha sempre risposto bene ai tocchi, volendo si può anche disattivare per evitare di attivare/disattivare qualche funzione in modo accidentale. A nostro avviso la mancanza del mirino ottico, si fa sentire soprattutto in condizioni di luce estreme come d’estate, si fa fatica a mettere a fuoco o vedere cosa stiamo scattando.

Utilizzo

L’interfaccia della Canon M6 è quella classica della DSRL, quindi ben fatta e dopo il primo periodo per adattarsi alle varie funzioni, si riesce ad usare in modo semplice e veloce, inoltre grazie al touchscreen molte funzioni posso essere gestite direttamente dal display.

Sin dai primi scatti “al volo”, abbiamo potuto constatare la velocità del Dual Pixel AF davvero veloce anche in condizioni di luce scarsa, mentre per quanto riguarda la raffica con 7 fps, il buffer viene saturato in pochissimo tempo, inoltre manca l’otturatore elettronico, quindi niente modalità silenziosa, utiile quando non vogliamo farci notare.

Per quanto riguarda l’uso degli ISO, si può arrivare sino a 6400 senza avere grossi problemi di grana, oltre tale soglia invece se dovete stampare le foto noterete i limiti di tale macchina.

Abbiamo avuto modo di fare qualche scatto in notturna, al cielo stellato e siamo rimasti impressionati, dai dettagli che questo piccolo corpo macchina riesce a tirar fuori in condizioni di luce scarsa.

Il bilanciamento del bianco, nei vari scatti che abbiamo fatto è sempre stato preciso e impeccabile.

I file JPG che vengono restituiti da questa macchina, sono già di buon livello, ma se volete ottenere il massimo da ogni singolo scatto allora dovete utilizzare i file RAW. Tenendo conto che in questo piccolo corpo c’è un sensore di fascia medio-alta di una DSLR.

Di seguito Alcune foto scattate con la Canon M6

Video

La Canon M6 offre un buon comparto video(manca il 4K), le riprese in Full HD(60 fps) sono davvero ottime e con l’ausilio del jack per il microfono esterno, si può migliorare la qualità audio.

Grazie alla stabilizzazione elettronica, che in abbinato ad un’obiettivo stabilizzato si riescono ad effettuare dei video di buon livello con il minimo “mosso”.

L’autofocus durante i video è davvero ottimo e preciso, grazie alla tecnologia Dual Pixel AF che offre davvero un notevole contributo.

Autonomia

La batteria della Canon M6 è di 1.040 mAh con la quale si riescono a portare a casa all’incirca 300 scatti. Ma se si inizia a “spingere” il processore, con gli scatti HDR oppure trasferimenti di foto sul nostro smartphone o registrazioni di video, allora l’autonomia cala drasticamente. Quindi se ve la portate in viaggio, ponderate l’acquisto di almeno una coppia di batterie ausiliarie. Inoltre la porta usb non può essere utilizzata per la carica, altrimenti si potrebbe ovviare al problema con un powerbank. Un modo per risparmiare batteria è la modalità ECO che permette di minimizzare i consumi, andando a gestire in maniera aggressiva la retroilluminazione e spegnimento automatico del display.

Conclusioni

La Canon M6 ci ha colpito in modo positivo, non ci aspettavamo tanta qualità in un corpo così piccolo, in quanto sia la resa fotografica che video, ci ha davvero sorpresi. Forse il costo un po’ elevato(circa 1000€), può far storcere il naso e puntare magari a qualche Reflex Entry Level oppure compatta di fascia alta.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Sensore: CMOS da 22,3 x 14,9 mm Circa 24,2 megapixel
Mirino:Mirino elettronico opzionale EVF-DC1, EVF-DC2
Monitor LCD: Touch screen LCD ClearView II da 7,5 cm (3″) (TFT). Rapporto di visualizzazione 3:2. Circa 1.040.000 punti. Tipo capacitivo elettrostatico. Inclinabile di 180 gradi verso l’alto e di 45 gradi verso il basso.
Stabilizzatore d’immagine: Stabilizzatore dell’immagine su obiettivo compatibile
Video: IS digitale integrato a 5 assi disponibile. Ulteriori miglioramenti alla stabilizzazione con obiettivi compatibili con Dynamic IS
Flash integrato: Si
Formato File: Foto:JPEG: Fine, Normale (conforme a Exif 2.30) / sistema Design rule for Camera File (2.0)RAW: RAW (RAW originale Canon seconda edizione a 14 bit),
compatibile con Digital Print Order Format [DPOF] versione 1.1 – Video: MP4 [Video: MPEG-4 AVC/H.264, Audio: MPEG-4 AAC-LC (stereo)]
WiFi:Wireless LAN (IEEE802.11b/g/n), (solo 2,4 GHz, 1-11 canali), con supporto Dynamic NFC
Bluetooth: v4.1 (Bluetooth Basso Consumo Energetico)
NFC: Si
GPS: No
Batteria: agli ioni di litio da 1040 mAh
Dimensioni: 112 x 68 x 44,5 mm
Peso: Circa 390 g

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here