Recensione Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd

Il Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd è la nuova lente per mirrorless full frame Sony, della casa Nipponica.

Confezione

Il contenuto della confezione è uniforme per la maggior parte delle ottiche, troviamo la lente, il paraluce e il sacchetto per il trasporto in pelle.

 

Costruzione

Il livello costruttivo è davvero ottimo e non fa rimpiangere i materiali usati sulle ottiche premium Sony, sicuramente di altro livello rispetto all’ottica kit della Sony A7. La ghiera dell’escursione focale è davvero solida e fino ai 50mm scorre piacevolmente, mentre si riscontra una certa resistenza dai 50 mm in poi, mentre quella del fuoco manuale è davvero ben equilibrata e precisa. Elevata luminosità F/2.8 che permette di ottenere dei bokeh fantastici, il tutto con un peso tutto sommato leggero pari a 550g. Il barilotto è a prova di spruzzi d’acqua, il che ci permette di non correre troppi rischi in caso di pioggia. Sulla parte frontale troviamo il rivestimento al fluoro, che facilita la pulizia della lente. Lo schema ottico di questa lente è composto da 15 elementi in 12 gruppi, con apertura del diaframma che passa F/2.8 fino a F22, mentre il diametro per i filtri è di 67mm.

 

Utilizzo

Il Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd durante i nostri test si è comportato in maniera egregia, il tutto grazie alla sua luminosità di F/2.8, con la quale si ottengono ottimi scatti anche in condizioni di scarsa luminosità. L’autofocus si è mostrato di ottima qualità e velocissimo, cosi come la distanza di messa a fuoco minima è davvero stupefacente, si arriva a 19 cm dal soggetto. L’ottica mantiene tutte le funzionalità delle ottiche sony, cosi come l’Eye AF, non troviamo invece nessun tipo di pulsante per messa a fuoco automatica o manuale, ne tanto meno la stabilizzazione in quanto sprovvisto, il tutto va gestito dal corpo macchina.

Nitidezza

La nitidezza di quest’ottica ci ha impressionati in modo positivo, già da F/2.8 si nota un dettaglio davvero importante, mentre a F/5.6 migliora tantissimo, fino a raggiungere ottimi livelli a F/8. I colori restano molto fedeli alla realtà anche se abbiano notato una certa distorsione a quasi tutte le focali, ma niente di irrisolvibile con un click in post produzione.

Flare

Durante i nostri scatti non abbiamo avuto grossi problemi per quanto riguarda il flare, cosi come la presenza di aloni viola, grazie anche al lavoro di correzione dell’ottica.

Bokeh

Il bokeh ottenuto da questa lente è davvero piacevole, grazie anche alla messa a fuoco minima, che ci permette di avvicinarci tantissimo al soggetto per sfocare lo sfondo. Non c’è da aspettarsi un grande bokeh da una lente zoom come questa, ma diciamo che a noi non dispiace affatto.

Messa a fuoco minima

Grazie alla messa a fuoco minima davvero ridotta(19 cm), si ottengono quasi delle foto macro. A 28mm si ottiene un ingrandimento pare a 1:3, mentre a 75mm pari a 1:4.

Di seguito Alcune foto scattate con il Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd

Conclusioni

Il Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd a nostro avviso è un’ottica che tutti dovrebbero avere, ottima per viaggiare leggeri e avere una buona copertura sulle focali più usate. Il suo peso davvero leggero(550gr), e la tropicalizzazione, lo rendono un ottimo compagno di avventura. Considerando che rispetto alla controparte Sony andiamo a risparmiare 600€, non possiamo aspettarci le stesse qualità costruttive e resa fotografica, ma è comunque una lente che a nostro avviso, deve far parte del nostro parco ottiche.

Tamron 28-75mm f/2.8 di iii rxd

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here